Video tutorial

Carwheel Back Full Twist (Cartfull) Tutorial

Prerequisiti: Ruota, Frontflip, Backflip, RuotaFrontflip (collegamento)

L’apprendimento del back full twist, ovvero del Backflip avvitato, richiede la conoscenza di alcuni elementi di base. Chiaramente, è fondamentale un buon Backflip, ma anche il Frontflip è particolarmente importante, in particolar modo se consideriamo il full (abbreviazione di back full twist), dalla ruota.

Eseguire un full dopo la ruota, significa avere una facilitazione in termini di rotazione, poiché, all’arrivo della ruota, il nostro corpo è già ruotato di almeno un quarto di giro e, attraverso il movimento delle spalle, possiamo facilmente guadagnarne un altro quarto. Perciò, alla fine, il full dalla ruota risulterà una rotazione di  quasi 180° e non più di 360°. Per ruota full, è importante avere una buona ruota front flip.

Ruota – Frontflip:  nell’apprendimento di ruota Frontflip, ci sono alcuni elementi importanti di cui tenere conto,

  • Ruota: non eccessivamente corta, mantenuta a gambe tese, ben invertita (passaggio per la verticale) e la seconda gamba della ruota, deve giungere rapidamente a terra, vicino alla prima, così da generare una battuta e una spinta (così come avviene durante una rondata, con la differenza dei piedi che, al contrario della rondata, al termine della ruota arrivano uno dopo l’altro),
  • Frontflip: un buon Frontflip stabile, con buona chiusura e tecnicamente ben eseguito. Meglio ancora se si riesce ad eseguire da fermi, senza rincorsa.

Con questi requisiti possiamo lavorare su ruota Frontflip. Il concetto di base è che con il Frontflip, non dobbiamo coprire molta distanza in aria. Più distanza copriremo, più sarà “lungo” il nostro front flip e minore sarà la possibilità di arrivare in piedi. A tal proposito è fondamentale fare attenzione ad alcuni passaggi:

  • I piedi dopo la ruota si fermano nel punto in cui arrivano e non si muovono. Da quella posizione dovremo eseguire una capovolta (nella fase iniziale) o un front flip, lungo la direzione presa in partenza
  • Lo sguardo va a focalizzarsi sul punto di atterraggio. Per aiutarvi e coprire meno distanza possibile in aria, puntate lo sguardo verso i vostri piedi, o poco più avanti, durante la fase di stacco, ma senza inclinare il busto in avanti.

 

  • Le braccia, assieme alle spalle, in seguito alla ruota, si alzano (prima di spingere) e si abbassano repentinamente subito dopo (durante la fase di spinta del Frontflip).

Consiglio: provare il collegamento ruota Frontflip gradualmente, collegando prima una capovolta, poi una capovolta con tuffo e poi il Frontflip. Quando il nostro corpo, durante il Frontflip, ruoterà all’incirca all’altezza delle nostre spalle, saremo pronti e avremo una solida base per il full.

Cartwheel Full 

L’apprendimento di cartwheel full, sarà molto semplice, se il vostro cartwheel Frontflip sarà ottimale.
Ciò che dovremo fare sarà, fondamentalmente, spostare lievemente il baricentro, affinché il corpo ruoti e compia quel mezzo avvitamento in più necessario per passare da ruota front flip a ruota full twist.

  • Le braccia, durante il front flip, vanno normalmente a prende le ginocchia. Durante il back full twist, invece, dovranno spostarsi verso il fianco sx (per chi ha la ruota a sx) o viceversa..Il braccio interno alla rotazione, passerà aderente al busto e darà un colpo netto con il gomito, verso dietro. L’altro braccio, seguirà il movimento del primo e “abbraccerà” il nostro busto, all’altezza della pancia.
  • La testa dovrà scendere verso il basso nello stesso identico modo del Frontflip e dovrà guardare il punto di atterraggio nel momento dello stacco dalla ruota. La leggera differenza è che la testa, in fase aerea, andrà leggermente più verso il lato di rotazione e guarderà il relativo fianco del corpo. Con un po’ di pratica dovremo riuscire a guardare il punto di atterraggio in fase di stacco e non perderlo mai di vista durante tutta la durata del salto.

 

Problemi comuni durante l’apprendimento di Cartwheel Full

  • Il corpo non ruota: significa che stiamo lavorando solo con lo sguardo, la testa o con le spalle e le braccia, ma non con tutto il busto e il corpo. Per avere una buona rotazione, la fascia addominale e lombare dev'essere sempre contatta e tutto il nostro corpo deve lavorare in favore della rotazione. Questo permetterà, inoltre, di avere le ginocchia raccolte vicino al busto, senza che debbano essere tenute da noi fisicamente.
  • Cado di fianco: la velocità del Frontflip non è abbastanza, stiamo probabilmente coprendo troppa distanza in aria e non stiamo guardando il punto di atterraggio. Facciamo un passo indietro e torniamo a lavorare su ruota Frontflip.
  • Vado storto: probabilmente la ruota non è mantenuta con le gambe tese e la linea non è corretta. Anche durante la fase di spinta possiamo incontrare problemi di questo tipo, poiché, probabilmente, nel passaggio tra ruota e Frontflip, invece di tirare su il busto dritto, lo inarchiamo (il più delle volte indietro), facendoci così perdere la linea del Frontflip.

Back full twist completo

Il vero back full twist, consiste in un Frontflip avvitato, ovvero, il nostro corpo compie in aria una rotazione di 360° gradi. È la tipologia di full che andremo ad eseguire saltando da fermi o in seguito ad una rondata o un set up in cui ci ritroveremo spalle alla direzione da prendere.

Come comportarsi?

In questo caso, il lavoro tecnico può risultare lievemente più complesso, poiché andremo probabilmente ad incontrare gli stessi problemi, ma in forma maggiore, incontrati durante l’apprendimento di cartwheel full (il corpo non ruota, arrivo di fianco, ecc).
Il lavoro fisico e leggermente maggiore, ma vi potrà essere sempre d’aiuto l’idea del Frontflip e dello sguardo.
Infatti: 

  • Dando le spalle alla direzione da prendere, pensate di lanciare un Frontflip “dietro di voi”, lasciando però i piedi fermi (qui è importante avere un buon front flip da fermi).
  • Arabian: riuscendo ad eseguire il movimento appena descritto, si starà eseguendo un Arabian (vedi Tricktionary). Da questa fase, il concetto per arrivare al full è il medesimo di ruota full. È chiaro che fisicamente è più impegnativo e se riscontrate problemi, un buon rinforzo addominale e lombare vi potrà essere d’aiuto.

Consigli per il futuro.
Probabilmente, appreso il full, non vedi l’ora di arrivare al double full. Non avere fretta.
Esistono infinite variazioni che potrai fare con il full: full swipe, full doubleleg, full hyperhook, full swing – through, e così via (Tricktionary). Fai più esperienza che puoi e rinforza il tuo corpo. Un double full può essere alla portata di molti, ma il fisico deve abituarsi agli atterraggi e alle torsioni e se non è abbastanza pronto ed allenato, c’è il rischio di incorrere in infortuni seri.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *